Erasums + : via libera del Parlamento europeo
Posted by

Erasums + : via libera del Parlamento europeo

Il Parlamento europeo ha approvato, il 19 novembre, il nuovo programma comunitario Erasmus+, che finanzierà borse di studio per studenti, insegnanti, formatori e apprendisti per studiare all’estero nell’UE.

Erasmus+ riunirà i programmi UE per l’istruzione, la formazione e la gioventù Comenius, Erasmus, Erasmus Mundus, Leonardo da Vinci (formazione professionale) e Grundtvig in un unico programma che, per la prima volta, includerà anche lo sport. Con un bilancio complessivo di circa € 14,7 miliardi, Erasmus+ aiuterà i giovani di età compresa tra 13 e i 30 anni a studiare all’estero e offrirà agli studenti di master che intendono studiare in un altro paese UE un meccanismo di garanzia di prestito per ottenere prestiti agevolati, che vanno da 12.000 euro (per un master di un anno) a 18.000 euro (due anni).

Tale meccanismo non deve sostituire un sistema di finanziamento nazionale esistente o impedire la creazione di meccanismi di finanziamento a livello nazionale.

Complessivamente, si prevede saranno 4 milioni i cittadini europei che beneficeranno di Erasmus + per studiare, lavorare, fare stage e volontariato all’estero. Non solo. Un terzo della somma è destinata a sostegno di associazioni ed Ong e per la prima volta vengono destinati dei fondi anche alla promozione dello sport.

Sarà anche avviato un nuovo sistema di prestiti agevolati per gli studenti universitari che intendono realizzare uno o due anni all’estero, con la possibilità di ricevere rispettivamente 12 e 18 mila euro a condizioni favorevoli.

La proposta adottata dal Parlamento europeo dovrà essere approvata dal Consiglio.

Il programma Erasmus+ prenderà il via nel gennaio 2014.

 

Per saperne di più:

leggi il comunicato stampa della Commissione europea

– guarda il voto del Parlamento e la conferenza stampa del Commissario Vassiliou

– consulta il sito web dedicato al nuovo programma Erasmus +

 

Share Button
0 0 1244 21 novembre, 2013 UE - Giovani novembre 21, 2013

Facebook Comments